Dichiarazione STSV sulla guerra in Ucraina

Lo scoppio della violenza nel conflitto tra Russia e Ucraina ha colpito tutti noi, dato che una grande varietà di persone di molte nazioni diverse convive pacificamente nel nostro Paese da decenni.

Cara famiglia svizzera di STSV

Russia, Bielorussia e Ucraina in stato di guerra.

Lo scoppio della violenza nel conflitto tra Russia e Ucraina ha colpito tutti noi, dato che una grande varietà di persone di diverse nazioni vive insieme pacificamente nel nostro Paese da decenni. Quindi è anche una normalità per noi competere per posti e punti di classifica sulla pista da ballo con ucraini di successo e con atleti russi non meno di successo.

Il Comitato Esecutivo è ancora più sconvolto dallo scoppio di questa brutale aggressione in questo conflitto che sobbolle da oltre 8 anni. Condanniamo fermamente questa violenza. La violenza non è mai un mezzo valido per risolvere un conflitto. L'invasione dell'Ucraina da parte dell'esercito russo ha cambiato bruscamente la vita, fino ad allora ampiamente pacifica, della popolazione. Mentre i loro stessi soldati nel paese vicino cercano ora di usare la violenza sanguinosa per decidere un conflitto in loro favore, ci sembra empio che la vita sociale in Russia continui semplicemente come al solito e che anche noi vi prendiamo parte.  

La nostra organizzazione ombrello Swiss Olympic condanna la violazione della tregua olimpica da parte del governo russo. La Tregua Olimpica è stata adottata come risoluzione dall'Assemblea Generale dell'ONU il 2 dicembre 2021 da 173 paesi membri ed è valida dal 4 febbraio al 20 marzo. A causa del conflitto, Swiss Olympic consiglia alle sue federazioni associate di astenersi dal partecipare a competizioni in Russia e nelle zone di guerra per motivi di sicurezza.

Il STSV segue questa raccomandazione. I ballerini svizzeri dovrebbero stare lontani dai tornei in entrambi i paesi finché le ostilità non saranno risolte. Il consiglio ha deciso di non fare selezioni per le competizioni corrispondenti per il momento.

I nostri pensieri sono con il popolo ucraino, con i soldati di entrambe le parti del conflitto che devono mettere in gioco le loro vite e le loro anime per questa guerra senza senso, con le famiglie di questi soldati e soprattutto con i nostri amici ucraini e russi di danza sportiva in Svizzera.

Il Consiglio di Amministrazione

Post correlati

Parole del Presidente

Cara famiglia STSV, cari amici della danza sportiva Dopo che alla fine dell'anno scorso pensavamo di aver superato il peggio, alla fine di febbraio siamo stati sorpresi da una nuova brutta notizia: la Guerra

Leggi tutto "
it_IT
Si abboni alla nostra newsletter

Si iscriva per ricevere aggiornamenti, promozioni e anteprime dei prossimi prodotti. Più 20% di sconto sul suo prossimo ordine.

Promozione nulla vitae elit libero a pharetra augue