Standard

Flusso armonioso del movimento

Dal valzer ai noti balli standard

Il più antico dei balli standard è il valzer, le cui origini si possono far risalire al XII secolo. Insieme alla polka e al galoppo, dominava la scena del ballo del XIX secolo. Una rivoluzione nel ballo da sala è iniziata all'inizio del 20° secolo. Le prime forme di danza dall'America arrivarono in Europa, tra cui il tango nel 1907, l'onestep nel 1910 e il ragtime nel 1912.

Durante la Prima Guerra Mondiale il ballo era proibito in Francia e Germania. In Inghilterra era diverso: le bande dall'America vi suonavano ai nuovi balli. La caratteristica essenziale di queste danze era l'allontanamento dalla base del balletto classico e una svolta verso forme naturali di movimento nonché l'adattamento al ritmo, che era principalmente dettato dalla musica jazz.

Il movimento rotondo caratteristico delle vecchie danze fu sostituito da movimenti di camminata, che inizialmente iniziavano ancora con la palla del piede. Le giravolte non erano più la parte principale delle danze, ma solo una parte. La postura della danza non era affatto fissa come oggi, si ballava o senza contatto corporeo o - come nelle danze "antiche" - in stretto contatto di stoffa, cosa che all'epoca era spesso offensiva.

Valzer inglese

Il valzer inglese fu sviluppato nel 1921 dal vecchio valzer e dal Boston dritto come una danza girevole ad ampio raggio. All'inizio era più che altro una danza con un carattere di avanzamento, una "danza di piedi che passano" nello stile del Boston o dello Slowfox. Più tardi, a causa dell'aumento del grado di rotazione alla fine della barra, i piedi furono chiusi. Dato che i giri completi si sono rivelati problematici, si è data al ballo una struttura diagonale ballando solo 3/4 di un giro in ciascuno dei giri a destra e a sinistra.

Tango

Il tango, il cui nome originariamente significava danza o festa di danza, si è trasformato per la prima volta nella forma semplice della milonga tango. In diverse conferenze all'inizio degli anni venti furono abbozzati gli elementi e le figure di base dello stile inglese. A tutt'oggi non esiste una storia veramente documentata e concreta del tango. Numerose fonti si contraddicono in parte, ma si ritiene certo che il carattere musicale fu fortemente influenzato dai cantatores siciliani. L'Habanera e la Milonga, così come le influenze del flamenco, sono considerate principalmente gli "antenati".

Alla "Grande Conferenza" del 1929, una risoluzione generale stabilì Slowfox, Quickstep, English Waltz, Tango e Blues come balli standard. Le figure semplici e i tempi delle danze individuali sono stati determinati in questa risoluzione. Dopo il 1930 furono aggiunte molte nuove figure, ma essenzialmente le danze standard non sono ballate in modo molto diverso da allora. Questo stile è valido ancora oggi per tutti e non solo per i ballerini di liscio.

Valzer viennese

Un evento decisivo fu l'inclusione del Valzer Viennese nel gruppo di danze standard nel 1951, coreografato dall'insegnante di danza tedesco Paul Krebs. Sebbene sia un'aggiunta molto tardiva, è il nostro ballo più antico. Si può far risalire al XII secolo e si è sviluppata nella sua forma attuale attraverso una varietà di influenze. Gli antenati più importanti erano il Langaus (più strada possibile con meno giri possibili) e il Dreher (girare sul posto il più possibile). È stato vietato diverse volte con il pretesto dell'immoralità e dei rischi per la salute.

Slowfox

Il Foxtrot, che si era sviluppato da Jig e Ragtime, tra gli altri, con i suoi passi alternati veloci e lenti, soppiantò tutti gli altri balli e divenne il precursore del cosiddetto "stile inglese". La forma lenta, lo Slowfox (Slow Foxtrot), si sviluppò dopo il 1900 dal ragtime e dalla musica da marcia americana.

Quickstep

Un mix intorno al 1924 con i balli alla moda dell'epoca come Charleston, Onestep e Ragtime portò al nome un po' ingombrante di un nuovo ballo, il "Quicktime Foxtrot and Charleston", da cui si formò il termine più monolingue Quickstep.

Fonte: Testo scritto da Gunar Haas

it_IT

Ci segua sui social network

Ballare, fare festa e divertirsi -
la prima serata di ballo STSV di sabato,
17 settembre a Ittigen

Si abboni alla nostra newsletter

Si iscriva per ricevere aggiornamenti, promozioni e anteprime dei prossimi prodotti. Più 20% di sconto sul suo prossimo ordine.

Promozione nulla vitae elit libero a pharetra augue