WDSF cancella eventi in Russia e Bielorussia

La World Dance Sport Federation (WDSF) nel suo comunicato del 27 febbraio 2022 dà il suo pieno appoggio al recente comunicato del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) sulla violazione della Tregua Olimpica.

WDSF cancella eventi in Russia e Bielorussia

In linea con le raccomandazioni del Comitato Olimpico Internazionale, la World Dance Sport Federation ha rimosso tutti gli eventi di danza in Russia e Bielorussia dalla sua agenda con effetto immediato. Inoltre, le bandiere di questi due paesi non saranno più esposte e non si suoneranno più gli inni nazionali. Nella sua dichiarazione, il presidente della WDSF Shawn Tay esprime profonda preoccupazione e tristezza per l'invasione russa dell'Ucraina e vuole essere solidale con le persone colpite da questo tragico conflitto.

Dichiarazione della WDSF del 27 febbraio 2022

La World Dance Sport Federation (WDSF) annuncia nel suo comunicato del 27 febbraio 2022 il suo pieno appoggio al recente comunicato del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) sulla violazione della tregua olimpica e le misure richieste.

La dichiarazione del CIO, pubblicata il 25 febbraio, recita come segue:

"Il Consiglio Esecutivo (EB) del Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha ribadito oggi che il CIO condanna fermamente la violazione della tregua olimpica da parte del governo russo e del governo della Bielorussia. La risoluzione ONU pertinente è stata adottata dall'Assemblea Generale dell'ONU il 2 dicembre 2021 per consenso di tutti i 193 Stati membri dell'ONU. La Tregua Olimpica è iniziata sette giorni prima dell'inizio dei Giochi Olimpici, il 4 febbraio 2022, e termina sette giorni dopo la fine dei Giochi Paralimpici.

Il CIO EB oggi chiede a tutte le federazioni sportive internazionali di trasferire o cancellare i loro eventi sportivi attualmente programmati in Russia o Bielorussia. Dovrebbero tenere conto della violazione della tregua olimpica da parte dei governi russo e bielorusso e dare priorità assoluta alla sicurezza degli atleti. Il CIO stesso non ha eventi in programma in Russia o Bielorussia.

Inoltre, il CIO EB richiede che non venga esposta nessuna bandiera nazionale russa o bielorussa e che non venga suonato nessun inno russo o bielorusso in eventi sportivi internazionali che non siano già parte delle rispettive sanzioni dell'Agenzia Mondiale Antidoping (WADA) contro la Russia.

Allo stesso tempo, il CIO EB esprime il suo pieno appoggio al Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) per i prossimi Giochi Paralimpici Invernali di Pechino 2022.

Il CIO EB esprime la sua profonda preoccupazione per la sicurezza dei membri della comunità olimpica in Ucraina ed è in piena solidarietà. Nota che la task force speciale del CIO è in contatto con la comunità olimpica del paese per coordinare il più possibile l'assistenza umanitaria.

L'EB del CIO chiede alla Task Force di continuare a monitorare da vicino la situazione e di tenere informato l'EB del CIO, anche riguardo a possibili emendamenti alla risoluzione di oggi".

A nome della WDSF, il presidente Shawn Tay esprime la sua profonda preoccupazione e tristezza per l'invasione dell'Ucraina. "I nostri pensieri sono con tutti gli ucraini e con tutti coloro che sono legati all'Ucraina. La WDSF è solidale con tutti gli ucraini in questo tragico conflitto... La WDSF si impegna a sostenere la comunità di danza in Ucraina mentre affrontano questo momento devastante".

Fino a nuovo avviso, non ci saranno competizioni WDSF Dance Sport in Russia e Bielorussia.

Post correlati

Parole del Presidente

Cara famiglia STSV, cari amici della danza sportiva Dopo che alla fine dell'anno scorso pensavamo di aver superato il peggio, alla fine di febbraio siamo stati sorpresi da una nuova brutta notizia: la Guerra

Leggi tutto "
it_IT
Si abboni alla nostra newsletter

Si iscriva per ricevere aggiornamenti, promozioni e anteprime dei prossimi prodotti. Più 20% di sconto sul suo prossimo ordine.

Promozione nulla vitae elit libero a pharetra augue